Benvenuto su Ritrovare te Stesso

 

Ti do il mio Benvenuto. Anzitutto vorrei esprimerti la mia gioia che mi provoca il fatto di vederti qui, in questo momento, a leggere quello che ho da dirti: cioè vuol dire che stai cercando di migliorare la tua vita, come tutti dovremmo fare. Tutti siamo alla ricerca di qualcosa ed anche tu: cerchi di ritrovare te stesso. E la continua ricerca del sé continuerà fino a quando non sarai soddisfatto, felice di aver trovato qualcosa che ti dia la possibilità di cambiare il tuo concetto di vita. Dio ti ha creato per vivere una vita meravigliosa, perché qualunque sia la qualità della tua vita oggi, comunque sia, è comunque davvero un dono.

Ma “cosa vuole Dio” da te in questa vita? Il fatto di non esserti posto mai questa domanda o che tu non sia mai riuscito a trovare una risposta, non significa che Dio non ti abbia creato o che la tua vita non abbia senso, o ce l'abbia solo nel tuo contesto di vita familiare. Il fatto della tua esistenza è reale, rimane sempre tale anche senza la tua consapevolezza. Per questo l'uomo è tenuto a ritrovare sé stesso oggi, in questa vita, adesso.

 

Perché questa pagina?

Questa pagina è stata creata per dare impulso vitale alla tua anima soffocata dall'ego dominante che, smorza ogni tentativo di ribellione del tuo pensiero intimo di amore per l'umanità intera. Questa qualità ce l'hai dentro di te da sempre, sin dalla nascita, ma non riesci a estrinsecarla e a metterla in pratica nella tua realtà irreale. Ecco perché ti chiedo di leggere questa pagina con calma; a fine lettura avrai la possibilità di scegliere se cambiare il tuo modo di vivere oppure continuare a vivere come sempre hai fatto.

 

La vera felicità, quella che non delude mai

Oggi nel mondo vediamo modi di vivere che, per essere diplomatici, si possono definire assurdi, come se stesse andando tutto al contrario di come dovrebbe andare, proprio tutto al contrario di come vorremmo che andasse. L'uomo è sempre più insoddisfatto. Il fatto di perseguire come priorità il successo, il denaro e la bella vita a tutti i costi, sta diventando un male che da' tormento infinito all'uomo incauto. Andare alla ricerca dei beni materiali non porterà mai la felicità vera all'uomo, perché quella felicità è effimera e durerà poco.

 

Dai un senso alla tua vita

Cosa c'è da sapere di più sulla vita reale di tutti i giorni? Perché le cose non ti piacciono più così come sono e non riesci a darti una spiegazione vera a ciò che accade ogni giorno? Queste domande sono tanto legittime quanto vere credimi, sono domande che tutti prima o poi nella vita se le devono porre, tutte quelle persone che cominciano a capire che non c'è nulla da fare se si continua a pensare, ad agire e a parlare come nel passato. E' arrivato il momento di cambiare a tutti i costi, e tu non sei da meno a questo cambiamento.

 

Perché non riesci ad essere felice?

Come mai non riesci proprio a trovare il tassello giusto per comporre la tua vita ed essere felice? La felicità ti spetta per diritto di nascita, nessuno ti ha chiesto di nascere, sei nato e basta; questo significa che Dio ti ha creato per renderti felice, come fa ogni genitore con i propri figli, e non per farti soffrire, altrimenti sarebbe veramente un'ingiustizia. Allora perché la maggior parte degli uomini vivono di stenti? Con una salute precaria, senza cibo e senza soldi, mentre altri hanno tutto? Oggi nel mondo ti fanno vedere tanta sofferenza e ingiustizia e tu ormai pensi che nel mondo ci sia solo sofferenza e ingiustizia, ma non è vero. Una parte di te intuisce che la vera felicità esiste e che puoi trovarla anche tu, ma come si fa a vivere felici rimanendo consapevoli di tutto ciò che ci accade? Si, perché tutto quello che ci accade e merito nostro e di nessun altro, è solo merito nostro nel bene e nel male. Forse non sarai d'accordo su quello che affermo, anche io non pensavo che la mia vita dipendesse solo da me e davo la colpa al fato o agli altri di ciò che mi accadeva, io ne uscivo sempre come una vittima, niente di più sbagliato...

 

La cerchi ma non riesci a trovarla?

Perché è così difficile trovare la vera felicità, quella che non dipende da nessuno ma solo da te stesso? Sicuramente ti sarai fidato o affidato a un prete, a un catechista, a un prete o a un guru; tutti ci siamo affidati o fidati di qualcuno che pensavamo sapesse qualcosa più di noi... ma niente da fare, le cose non sono mai cambiate. La tua vita è sempre la stessa, piena di insoddisfazioni che ritornano ciclicamente, di risentimenti e di errori fatti e rifatti. Forse sarai più maturo perché hai fatto tanti errori, ma questo non c'entra niente nell'essere una persona spiritualmente migliore o più evoluta. La spiritualità è tutt'altra cosa: è il tuo personale incontro con Dio, di nessun altro, ma solo il tuo.

 

Ma che fine ha fatto la tua spiritualità?

Ma che fine ha fatto la tua spiritualità? Perché a te non si manifesta? Hai mai pensato che la strada che hai percorso fino ad oggi, quella fatta di dogmi religiosi e di credenze, sia quella sbagliata? Che non ti porterà da nessuna parte se non a rifare gli stessi errori che fai da anni senza rendertene conto? E' proprio così caro amico/a che stai leggendo questa pagina dedicata a te, fino ad oggi hai percorso una strada che non ti ha portato da nessuna parte, e sai di chi è la colpa? Adesso te lo dico...

La tua spiritualità è stata nascosta e sequestrata da un gruppo di fanatici che si possono dividere in due fazioni: il bigottismo religioso e il bigottismo ateo

  • Il bigottismo religioso è chiuso a nuove idee, barricato tra le pagine di un libro sacro che lo hanno segregato a nuove verità, a nuove idee che sfiorano le menti di persone che si adoperano per cambiare il mondo, sia moralmente che spiritualmente. Pensano che al di fuori del loro mondo non ci possa essere verità, ma solo menzogne, e non si curano di chi non riesce a comprendere perché Dio dovrebbe ricorrere a massacri per salvare dei figli, per poi ucciderne degli altri. Cosa c'entra la mia personale felicità con queste idee di persecuzione e di morte? Come faccio ad essere felice se anche dentro le mura sacre di una chiesa si parla di morte? Lo capisci perché sei frastornato e perché ormai non credi più a niente?
  • Poi ci sono gli atei bigotti, dove la filosofia di vita vivi e lascia vivere per loro è la migliore che ci possa essere: non faccio del male a nessuno quindi non ho colpe. Niente di più sbagliato, Budda diceva: non basta non fare del male, ma bisogna adoperarsi per fare del bene. Questa è la strada che porta verso Dio. Oggi gli atei hanno rafforzato ancora di più le proprie idee di lassismo e di liberalismo totale, si fanno forti del fatto che nella chiesa ci sono uomini peggiori dei laici e si lavano le mani, mettendo da parte la propria ricerca spirituale. Questo è ancora più sbagliato. Dove ti posizioni tu in questo momento? Questo te lo dirai più avanti...???

Richiedi informazioni

 

Il mondo ha bisogno di una rivoluzione spirituale

Oggi il mondo ha bisogno di persone che abbandonino le vecchie idee bigotte, e vadano verso una nuova vita piena di felicità, di libertà e di meravigliata visione del mondo. Per meravigliata visione del mondo intendo dire che dobbiamo guardare la nostra vita con un occhio completamente diverso da quello perseguito fino ad oggi.

I nostri cinque sensi ci portano a pensare che la verità sia solo quella che riusciamo a sentire tramite i nostri cinque sensi, tutto quello che non riusciamo a sentire o a toccare con mano è illusione. Questo chiaramente è falso, è la più grande menzogna di satana -diceva Paramahansa Yogananda- e aggiungeva: satana è l'ignoranza. L'aria non la vediamo, non la tocchiamo eppure senza di essa non possiamo vivere, questo esempio dovrebbe bastare per farti capire cosa voglio dire. Dobbiamo uscire da questo complotto ordito a nostre spese, ma il "bello" di tutto questo è che il complotto è stato ordito da noi stessi, nessuno è colpevole, come tutti lo sono. Forse ti risulterà contraddittorio, ma vedrai, se continuerai a leggere questa pagina, capirai che ti sto dicendo la verità, e con essa la possibilità di capire di più e di cambiare la tua vita, proprio come tu la desideri e non come la desiderano le altre persone o la società.

La felicità è solo tua e di nessun altro. Il mio desiderio di felicità è diverso dal tuo, non desideriamo le stesse cose... Io potrei essere felice sdraiato su di un prato a leggere un libro, tu forse no; il povero pensa che se avesse più soldi sarebbe più felice, il ricco pensa che se potesse comprare tutto e tutti sarebbe più felice etc. etc. La felicità è davvero personale. Tutti siamo d'accordo nel pensare che avere una buona salute sia di primaria importanza. Un ricco darebbe tutti i suoi averi pur di guarire da una brutta malattia, ma in quel caso purtroppo i soldi non servono a nulla. Come vedi, la felicità è molto individuale, ecco perché oggi l'essere umano è insoddisfatto di tutto, perché non riesce a capire come si possa raggiungere la vera felicità, quella che non è effimera, come quella dei cinque sensi, bensì duratura e stabile.

 

Ma come si fa ad essere felici?

La vera felicità va perseguita ogni giorno, deve essere l'obiettivo di ogni uomo moralmente giusto e spiritualmente pronto. Ricordati sempre che Dio vuole che tu sia felice, questo è il Suo primo obiettivo: rendere felice suo figlio. In cambio non vuole niente di strano, vuole solo il nostro amore. Ci lascia vivere in base ai nostri desideri grazie al libero arbitrio, poi siamo noi che dobbiamo cercarlo e chiedergli ciò di cui abbiamo bisogno e Lui ci esaudirà per sua mano o per mano dei Santi che si adoperano per Lui.

Se hai dei figli, capirai bene cosa sto cercando di dirti: l'obiettivo primario di ogni genitore è quello del benessere dei propri figli. Benessere inteso in tutti in suoi aspetti: la salute, in famiglia, nel lavoro, una situazione economica buona etc. Sono tutti fattori che un genitore si auspica per i propri figli, nessuno escluso, anche il più disubbidiente o anarchico che sia, il genitore vorrà solo il meglio per lui. Ecco... Dio per te vuole la stessa cosa, vuole solo il meglio per te che sei suo figlio. Pensa che noi genitori abbiamo dei limiti umani, ma Dio no. Riesci a immaginare cosa potresti ricevere da Dio se solo chiedessi con fede? 

 

Hai dei limiti  che devi conoscere e comprendere

Purtroppo l'uomo pone degli ostacoli a questa felicità Divina, limitando, o per meglio dire, boicottando la propria felicità. Chiaramente la maggior parte degli uomini non sa di questi limiti, e continua a fare e a pensare proprio quello che non vorrebbe mai gli accadesse (appunto boicottando la propria felicità). Due fattori importanti limitano l'essere umano a questa unione Divina: l'egoismo e i blocchi energetici.

  • L'ego è stato "progettato" da Dio per difendere il proprietario di cui ne è il custode, ad ogni costo, questo è il suo obiettivo primario: difenderti da tutto e tutti. Certo questa difesa spietata ha delle conseguenze anche nella vita degli altri e di chi ti circonda, poiché non lascia che nessuno ostacoli la tua felicità effimera. Pertanto devi imparare a riconoscere che sei vittima del tuo EGO, e non lo devi più permettere... ma come si fa?
  • I blocchi energetici invece, cosa molto più complessa, non fanno scorrere liberamente l'energia Divina nel nostro corpo, poiché i sette maggiori centri energetici (chakra), non sono equilibrati. Questo squilibrio energetico di conseguenza crea dei disallineamenti a livello fisico, con le malattie, e a livello mentale con l'allontanamento da Dio, poiché si è presi solo dalla razionalità illusoria. Ecco perché la nostra mente non è mai appagata da ciò che ha, ma desidera sempre ciò che non ancora possiede. Questi blocchi ti hanno segregato a uno spazio limitato, inconsapevole di cosa ci sia fuori, al di là di quello spazio ridotto dove ora vivi. Conoscere cos'è che ti ostacola, che ti blocca e che ti rende infelice, è di fondamentale importanza, solo così potrai capire tutto quello che fino a oggi non sei riuscito a comprendere.

Capire il perché le persone fanno del male agli altri senza motivo o per futili motivi è importante, per capire chi sei e qual è il tuo obiettivo sulla terra. Ognuno di noi deve conoscere il perché è venuto sotto forma di essere umano sulla terra, e perché deve fare il possibile per mettersi in contatto con la propria anima: l'energia vivificatrice che da' impulso vitale a ogni uomo.

 

Devi risvegliare la parte più preziosa di te stesso

Hai mai pensato qual è parte la parte più preziosa di te? Rispondi senza pensarci troppo, la prima cosa che ti viene in mente sarà la tua vera risposta, la risposta ti dirà chi sei veramente... La prima risposta che molti danno è rivolta al proprio ego, quindi "IO" sarà la risposta che questi daranno. Chi invece sa che c'è qualcosa di più importante della propria persona fisica, dei propri successi o insuccessi, del benessere o di una vita fatta di stenti e sacrifici, diranno che è l'anima la parte più preziosa e che distingue un uomo da ogni altro, pertanto va curata proprio come il corpo fisico.

 

Cos'è l'anima?

Per farti capire cos'è veramente l'anima, posso dirti che è la tua coscienza, il contatto con la tua realtà. Questo dualismo, mente-anima, è il binomio perfetto che fa di te quello che sei. Niente e nessuno è come te, nessuno ha la coscienza pari a un altro, ognuno è così com'è grazie alle sue esperienze di vita: quelle passate, quelle presenti e quelle future che, modificheranno ancora una volta la tua personale coscienza. Ecco perché non c'è nessuno uguale all'altro, anche tra fratelli il carattere è diverso; eppure i genitori hanno cercato di dare una educazione simile a tutti i figli, ma comunque sia, c'è il figlio calmo e sereno e c'è il figlio irrequieto che non ha voglia di studiare di lavorare etc., perché questa differenza anche tra fratelli?

Ogni anima fa esperienze di vita terrena per passare al alte sfere vibratorie, il passaggio dalla vita terrena è obbligatorio per ogni anima creata dall'amore di Dio, è il passaggio alla vita terrena che "matura" l'anima, affinché un giorno possa tornare dal Padre Creatore che gli ha concesso di evolversi e interrompere il ciclo di vita e di morte, dove poi ci sarà la vita eterna, infinitamente più gioiosa e amorevole di quella terrena.

L'essere umano non è una cosa astratta, ma una realtà tangibile agli occhi del figlio di Dio. La tua anima palpita insieme al sangue che scorre nelle tue vene, e che irrora le cellule del tuo corpo donandoti la vita di cui sei il custode. Ma come faccio a risvegliare questa mia innata qualità divina: l'anima?

 

Richiedi informazioni